Jazz Festival di Basilicata

3 Gennaio 2019, Lumina

Gezziamoci 2018
Il Jazz Festival di Basilicata
XXXI edizione

Il Gezziamoci presenta Lumină
Giovedì 3 gennaio 2019 a Casa Cava il nuovo progetto di Paolo Fresu

L’appuntamento per il nuovo anno all’insegna del jazz è giovedì 3 gennaio 2019 alle ore 21.00 a Casa Cava con il progetto Lumină.
Con musicisti under 30, Carla Casarano alla voce, Leila Shirvani al violoncello, Marco Bardoscia al contrabbasso, William Greco al pianoforte, Emanuele Maniscalco alla batteria e alle percussioni, Lumină nasce attorno all’idea di un futuro, peculiare e omonimo, che viene declinato in questo progetto discografico per l’etichetta Tǔk Music. L’idea base che ha mosso il suo artefice, Paolo Fresu, scaturisce dalla voglia di concepire un’intera opera intorno al tema della Luce. Luce declinata in dieci composizioni musicali diverse dove ognuna ha appunto il titolo “Luce” nelle diverse lingue del mondo ma “Luce” anche in senso letterario; infatti quattro testi originali sullo stesso tema, scritti da Erri De Luca, Lella Costa, Marcello Fois e Flavio Soriga, fanno parte del progetto oltre ad una poesia di Emily Dickinson. Due di questi (Lella Costa per “Luce” composta da William Greco e Emily Dickinson per “Light” composta da Marco Bardoscia) sono anche espressi in forma canzone e interpretati dalla voce di Carla Casarano. I significati del progetto sono diversi: da una parte proseguire nell’opera di scoperta dei giovani talenti che Fresu porta avanti da alcuni anni, dall’altra lavorare sul ‘concept’ sia visivo sia sonoro della Luce intesa come vita e come fonte di ispirazione creativa e poetica.

Una nuova ide di luce per inaugurare l’anno di Matera capitale della Cultura 2019.


Carla Casarano, voce
Leila Shirvani, violoncello
Marco Bardoscia, contrabbasso
William Greco, pianoforte
Emanuele Maniscalco, batteria e percussioni

 

13 Dicembre 2018, New Talent Jazz Orchestra

Gezziamoci 2018
Il Jazz Festival di Basilicata
XXXI edizione

Il Natale all’insegna del jazz è targato Gezziamoci. Il Jazz festival di Basilicata. Giovedì 13 dicembre ore 21.00 presso Casa Cava a Matera Monk sarà di scena grazie alla New Talents Jazz Orchestra.
Nata nel 2012 sotto la guida del trombonista e arrangiatore Mario Corvini, vede nella sua formazione 17 giovani talentuosi musicisti provenienti da varie regioni italiane. L’orchestra spazia dal repertorio classico delle orchestre jazz fino all’esecuzione di lavori originali. Negli anni, i ragazzi si sono misurati con musicisti internazionali come Enrico Pieranunzi, Stefano Di Battista, Roberto Gatto, Maurizio Gianmarco, Javier Girotto e tanti altri.
Il progetto che presenteranno al Gezziamoci, “Our Monk”, è interamente dedicato al grande pianista jazz americano Thelonious Monk, rappresentate della sfera bebop a New York. Gli arrangiamenti dei brani di Monk, realizzati dai giovani musicisti, daranno un nuovo vestito ai brani del celebre musicista con una visione fuori dai soliti schemi strutturali. Il materiale compositivo di Thelonious Monk è il punto di partenza delle composizioni originali realizzate dall’orchestra, che opera trasformando i pattern e i riff originari in opere nuove, così da mantenere una linea stilistica unica, rendendo l’opera fluida e innovativa.
Il sassofono solista per il concerto di Matera sarà il giovane Vittorio Cuculo, cresciuto tra le fila dell’orchestra e talento ormai riconosciuto a livello internazionale.


diretta da Mario Corvini
OUR MONK
special guest Vittorio Cuculo

promosso da Fondazione Musica per Roma
con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “S’Illumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”

30 Novembre 2018, Kulu Sè Mama

Gezziamoci 2018
Il Jazz Festival di Basilicata
XXXI edizione

Legato in origine all’avanguardia e al panafricanismo post-coltraniano, il progetto Kulu Sé Mama muove verso territori non ignari di un certo suono elettrico, protofusion, ma con un linguaggio influenzato dalla modernità. Spacejazz, ritmi dispari, traiettorie improvvise, animo prog. Mantiene in sé qualcosa di trascendente e un carattere di ritualità, un qualcosa di ancestrale. Kulu Sé Mama è un gruppo nel senso storico del termine, laddove l’unità di intenti corrisponde ad un suono coeso. Nato negli ultimi ’80 da un’idea di Gabriele Rampino e Maurizio Bizzochetti (oggi rispettivamente direttore artistico e label manager della Dodicilune), Matteo Alemanno, Fabrizio M. Coppola e Gennaro Rogges, il gruppo è stato un cantiere di lavoro, un laboratorio di idee che ha ospitato musicisti come (in ordine più o meno cronologico) Filippo Preite, Patrizia Gorgoni, Daniele Bonazzi, Fausto Alimeni, Nando Mancarella, Gabriele Sebaste, Giampiero Perniola, Maurizio Ripa. E molti altri, sino alla sua formazione attuale, anche essa aperta e variabile. È stato tra i riferimenti del Fez, vero e proprio fenomeno culturale in Puglia nei primi anni ’90, animato da Nicola Conte e Maurizio Macrì. Dopo quasi trent’anni arriva il disco d’esordio “Nécessaire de Voyage”, sostenuto da Puglia Sounds Record 2018 (Regione Puglia – Fsc 2014/2020 – Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro).


Presentazione del cd “Necéssaire de Voyage!”
Gabriele Rampino, sassofono soprano e tenore
Maurizio Bizzochetti, chitarre
Maurizio Ripa, pianoforte
Maurizio Manca, basso elettrico
Daniele Bonazzi, batteria
una produzione DODICILUNE, con il sostegno di Puglia Sounds Recor

9 Novembre 2018, Foglianese - Subconscious Jazz

Gezziamoci 2018
Il Jazz Festival di Basilicata
XXXI edizione

Foglianese, pianoforte, tromba, voce
Francesco De Giosa, chitarre
Bruno Montrone, wurlitzer electric piano
Giuseppe Bassi, contrabbasso
Fabio Accardi, batteria
Gaetano Partipilo, sassofoni
Gianfranco Menzella, sassofoni

19 Ottobre 2018, TO BE OR NOT TO BE...BOP

Gezziamoci 2018
Il Jazz Festival di Basilicata
XXXI edizione

 


Andrea Gargiulo & Silvana Kuhtz,
ospite Daniele Scannapieco
Un racconto di musica e vite dei grandi personaggi del jazz narrato da Pannonica
Andrea Gargiulo, pianoforte
Silvana Kuhtz, voce in parola, ricerche bibliografiche, testi
Daniele Scannapieco, sax tenore

30 Agosto – 2 Settembre, Gezziamoci e Suoni del Futuro Remoto
Gezziamoci 2018 e Suoni del Futuro Remoto, il progetto coprodotto dall’Onyx Jazz Club e dalla Fondazione Matera-Basilicata2019.
GEZZIAMOCI 2018, IL PROGRAMMA DI LUGLIO
COntact us
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • YouTube

© 2023 by The New Frontier. Proudly created with Wix.com

Created by Rossella Palagano